Skip to main content

Scegliere di studiare all’estero cambierà tante cose nella tua vita, ma prendere appunti continuerà a essere una delle risorse migliori per organizzare e memorizzare le informazioni che stai imparando durante le lezioni.

Ma se prendere appunti in inglese (o in ogni altra nuova lingua) si rivelasse più difficile del previsto, puoi aiutarti seguendo questi suggerimenti!

Aggiornato il 20 settembre 2021

01

Preparati per la lezione

Organizzarsi per tempo per affrontare la lezione può fare la differenza: leggere in anticipo sul libro di testo le parti di cui tratterà la lezione o fare ricerche online sulla tematica ripagherà il tuo tempo e impegno.

Questo ti introdurrà alla terminologia dell’argomento, rendendo più facile annotare nuovi vocaboli, e ti darà un’idea generale di quello di cui parlerà il professore.

02

Fai domande

Se ti è possibile fare domande durante la lezione, approfittane. In questo modo, oltre a ottenere chiarimenti su punti poco chiari, avrai più tempo per trascrivere le informazioni discusse dal professore.

Anche se non dovessi avere ancora completa padronanza della lingua, non sentirti in imbarazzo nell’esporti per fare domande: ricorda che studiare all’estero è un’occasione da sfruttare in ogni suo aspetto!

03

Annota i punti chiave

Non cercare di appuntare ogni singola parola. Concentrati su ciò che il professore sta spiegando e cerca di raccogliere i passaggi più significativi in poche parole chiave, prendendo nota dei vocaboli più importanti e delle date, ad esempio.

Di nuovo, preparandoti in anticipo per la lezione avrai il vantaggio di poterti concentrare maggiormente sulle nuove informazioni e quelle che il professore indica come particolarmente essenziali.

04

Trova il tuo metodo per prendere appunti in inglese

Ci sono diversi modi sistematici di prendere appunti che puoi provare, cercando quello che funziona meglio per te. Le mappe mentali o il metodo Cornell sono un buon punto di partenza.

Se il professore è d’accordo, puoi anche registrare le lezioni in modo da riascoltarle in un secondo momento e colmare eventuali mancanze negli appunti.

05

Impara simboli e abbreviazioni

Memorizza in anticipo le abbreviazioni e i simboli più comuni, sia quelli usati generalmente nella seconda lingua che quelli relativi all’argomento della lezione.

Questo ti permetterà di prendere più appunti in inglese, più velocemente e occupando meno spazio.

06

Controlla i tuoi appunti in inglese

Riguarda a distanza di giorni, le tue annotazioni potrebbero avere meno senso di quanto ricordavi. Spesso ti troverai davanti solamente dei termini appuntati e non frasi complete, per questo è consigliabile revisionarli il più presto possibile, magari proprio dopo la lezione.

Collega meglio i concetti che ti sembrano più deboli e aggiungi il contesto dove manca, in modo che gli appunti siano più facili da comprendere in seguito.

07

Ottieni chiarimenti

Una volta controllati i tuoi appunti in inglese, cerca precisazioni sui punti che trovi più difficili o incompleti. Puoi rivolgerti direttamente al tuo professore o al tuo school counselor, rileggere i passaggi attinenti sul libro di testo o fare ricerche online sull’argomento.

Per capire meglio il tema e risolvere dubbi, a volte è utile ottenere i chiarimenti anche nella tua lingua madre, ma cerca sempre di fare questi approfondimenti utilizzando principalmente la tua seconda lingua.

Anche se sei già abituato a fare annotazioni nella tua classe italiana, questo non vuol dire che prendere appunti in inglese non possa essere una sfida. Ma preparandoti per la lezione, facendo domande e completando le tue note in un secondo momento, otterrai un’ottima risorsa per migliorare i tuoi studi all’estero.

Credi di essere pronto per studiare all’estero? Ecco una sfida per conoscere la risposta.

Scopri di più
Attitude Trail: l primo passo per superare i tuoi confini
Attitude Trail: l primo passo per superare i tuoi confini

Credi di essere pronto per studiare all’estero? Ecco una sfida per conoscere la risposta.

Scopri di più
Sara Nosenzo

Author Sara Nosenzo

In WEP mi occupo di materiale promozionale, cartaceo e digital. Ho vissuto 3 mesi a Bruxelles per uno stage. Adoro scrivere storie di fantasia, spesso di notte, i film e le serie in lingua originale.

More posts by Sara Nosenzo