Skip to main content

Capire come funziona il sistema scolastico australiano è il primo passo da fare se si desidera partire per un’esperienza dall’altra parte del mondo. Voti, materie, esami, festività… Come funziona la scuola in Australia?

Lo stile di vita rilassato e la grande importanza che ricopre l’ambiente nella vita quotidiana dei suoi abitanti è sicuramente una buona ragione per scoprire il paese, magari con un anno scolastico all’estero.

In tanti sognano le lunghe spiagge australiane e la prima volta sulla tavola da surf, perché non scoprirlo proprio da exchange student! Prima di decidere se partire, è importante conoscere ogni aspetto del sistema scolastico australiano: voti, orari, materie, attività extrascolastiche… Qui troverai tutte le informazioni che ti servono.

I punti di forza del sistema scolastico australiano

Il sistema scolastico australiano si differenzia da quello Italiano per alcuni aspetti. Ecco le principali particolarità:

Lezioni stimolanti (anche all’aperto)

Le lezioni frontali sono spesso sostituite da conversazioni e incontri all’aperto, nel cortile della scuola. In questo modo gli studenti sono più motivati a seguire l’insegnante, a studiare, a svolgere lavori di gruppo e a conoscere se stessi e i loro punti di forza.

In Australia è più facile fare amicizia con diversi studenti della scuola grazie al cambio d’aula alla fine di ogni materia. Questo permette di incontrare ragazzi di altri corsi e allargare la propria rete di amici.

Vicinanza al mondo del lavoro

Gli studenti australiani si avvicinano al mondo del lavoro anche grazie alla varietà di materie offerte nelle scuole, che sono parte integrante della didattica. Corsi come meccanica, studi legali, business, scienze marine o scienze aerospaziali offrono ai ragazzi la possibilità di acquisire competenze tecniche e relazionarsi con aziende e associazioni locali.

Disponibilità degli insegnanti

Il rapporto tra studenti e professori è meno formale e in generale vi è più disponibilità da parte dei docenti durante e dopo le lezioni. Uno dei motivi principali per i quali sono così disponibili è perché il loro intento è quello di trasformare gli studenti in allievi indipendenti, di successo, creativi e consapevoli di se stessi. È previsto un assistente negli ultimi due anni di scuola superiore che guida gli studenti nella scelta delle materie e del percorso da seguire per entrare nell’università preferita.

Scuola, luogo di socializzazione

Diversamente dalla scuola italiana, quella australiana è una vera e propria comunità. Ogni anno tra gli studenti vengono nominati i capitani, vice capitani e prefetti che hanno il compito di organizzare tutti gli eventi della scuola. Gli studenti partecipano attivamente alle assemblee, agli sports carnivals vestendosi con i colori della propria casata, agli eventi pubblici scolastici, alle feste, agli incontri…
A fine anno vengono proposte le serate di premiazione degli studenti più meritevoli sotto l’aspetto accademico e di quelli che si sono distinti nello sport, nelle arti o in qualità quali leadership, altruismo e spirito scolastico.

Infrastrutture nuove e all’avanguardia

Le scuole australiane dispongono di molto spazio e di strutture dotate di tutto il necessario: lavagne interattive, laboratori scientifici ed informatici con strumentazioni specifiche, computer nuovi, palestre, campi sportivi e piscine.

Rappresentanza della scuola

In Australia, ogni scuola ha una propria divisa che va rispettata e indossata. Frequentare una scuola significa far parte di una vera e propria comunità: gli studenti rappresentano il proprio istituto anche al di fuori della struttura e si comportano di conseguenza.

Libri in prestito gratuitamente

In Australia non si studia quasi mai sui libri, eccetto poche materie. Proprio per questo motivo gli studenti possono prendere in prestito i libri dalla library, avendo cura di restituire i testi al termine dell’anno.

Programmi scolastici

Le scuole australiane mettono a disposizione degli studenti più talentuosi i programmi detti “Gifted and talented” e “High achievement”, che danno la possibilità di guadagnare qualche credito extra da presentare alla domanda di ammissione all’università.

Il percorso formativo in Australia

Il percorso formativo in Australia comprende un periodo di 12 anni che dalla prima elementare, anche detto Year 1, si conclude con il diploma australiano, che si consegue nell’Year 12. Dopo il diploma, corsi e istituti per lo studio universitario e post universitario sono tra le possibilità da intraprendere.

Tabella degli anni scolastico in Australia secondo il sistema scolastico australiano

01

Preparatory

La Preparatory School è simile alla nostra scuola materna ma ha una durata di due anni. Il primo anno, detto kindy, accoglie i bambini dai tre anni in su che partecipano alle attività proposte per due o tre giorni la settimana. Il secondo anno, detto pre-primary, ha invece una frequenza a tempo pieno ed è un percorso educativo obbligatorio. Alla proposta pubblica si affianca quella privata che prevede un orario più esteso per venire incontro alle esigenze dei genitori. Queste soluzioni sono a pagamento.

02

Primary School

La Primary School dura sei anni: dai 6 ai 12. Le materie studiate sono generalmente otto: inglese, matematica, scienze e ambiente, società, tecnologia ed educazione tecnica, lingue, educazione artistica ed educazione fisica. Sono inoltre previste attività quali: musica, nuoto, danza e ginnastica.

La scuola primaria è molto vissuta da tutta la comunità locale: genitori, vicini di casa e attività commerciali della zona partecipano attivamente alle sue iniziative. È il comitato dei genitori a decidere le attività scolastiche e il piano didattico; i genitori, su base volontaria, prestano anche il proprio aiuto presso la mensa o le attività extrascolastiche.

03

Secondary School

La Secondary School dura sei anni, in cui sono compresi due anni di scuola media (Year 7 e 8) e quattro anni di scuola superiore (Year 9, 10, 11 e 12).
Fino al terzo anno compreso sono previste otto materie, le stesse della Primary School, che vengono verificate con un test finale, chiamato Naplan. Nei successivi tre anni le materie si riducono a sei per concentrarsi sulle propensioni personali dello studente. Per aiutare gli alunni nella scelta dell’università o del percorso specializzante, gli insegnanti redigono una relazione sull’attitudine, il comportamento e i progressi che lo studente ha conseguito nella materia che insegnano. Questa valutazione sarà il punto di partenze per le famiglie per decidere la strada da intraprendere dopo la Secondary School.

È possibile lasciare la scuola a 15 o 16 anni di età in concomitanza della fine del Year 10 solo se si dimostra di essere impiegati a tempo pieno, in apprendistato o iscritti presso un istituto professionale (TAFE).
Chi prosegue ottiene un diploma alla fine del Year 12 che è riconosciuto da aziende, università e istituti di formazione professionale.

04

Universities

L’accesso all’università è possibile se si hanno i requisiti richiesti dal singolo ateneo per il corso di laurea prescelto. Ciascuna università può quindi richiedere allo studente un particolare livello di risultati. In generale si richiede il diploma rilasciato nel Year 12, una buona valutazione nella lingua inglese e determinati voti nelle materie legate al corso di studi. Per accedere all’università è necessario presentare il diploma e possedere un certo livello di ATAR, Australian Tertiary Admission Rank. Questo valore percentuale identifica dove si colloca la media del singolo studente rispetto alla media nazionale.

L’università si divide in due cicli:

  • Undergraduate
    Alla fine del percorso di studi, di tre o cinque anni a seconda dell’indirizzo, lo studente ottiene il Bachelor Degree. Se decide di aggiungere un anno di studi consegue, oltre al Bachelor, l’Honour Degree.
  • Postgraduate
    Se lo studente decide di continuare a studiare, dai sei mesi ai due anni, può conseguire uno dei seguenti titoli: Graduate Certificate, Graduate Diploma, Master Degree, Doctoral Degree ( PhD).

Stai già sognando di immergerti in questo sistema scolastico? Scopri se fa per te.

Inizia la sfida
Attitude Trail: l primo passo per superare i tuoi confini
Attitude Trail: l primo passo per superare i tuoi confini

Stai già sognando di immergerti in questo sistema scolastico? Scopri se fa per te.

Inizia la sfida

Il calendario scolastico australiano

A differenza della scuola italiana, quella australiana inizia a fine gennaio e termina a inizio dicembre circa. Questa particolarità è data dall’inversione delle stagioni: per gli australiani le vacanze più lunghe cadono nel periodo natalizio mentre per noi si concentrano nei mesi di luglio e agosto.

Un anno scolastico dura circa 10 mesi e si suddivide in due semestri, a loro volta suddivisi in due terms. I terms hanno una durata di 10 settimane, alla fine dei quali è prevista una pausa di due settimane.

Le festività più importanti sono Natale e santo Stefano, Pasqua, l’Australia Day che si festeggia il 26 Gennaio, il Labour Day giorno dedicato ai lavoratori la cui data varia da stato a stato, l’Anzac Day festeggiato il 25 aprile in onore di tutti i soldati australiani e neozelandesi che hanno combattuto la prima guerra mondiale e il Queen’s Birthday festeggiato il secondo lunedì di giugno. I periodi di vacanza potrebbero cambiare leggermente a seconda della scuola frequentata.

Schema esemplificativo dei term australiani e della loro durata secondo il sistema scolastico australiano

L’orario giornaliero australiano

Gli studenti australiani vanno a scuola dal lunedì al venerdì e l’orario scolastico prevede due pause: la prima di 30 minuti e la seconda di circa 50 minuti per consumare il pranzo. Ogni lezione dura generalmente 50 minuti e tra una lezione e l’altra gli studenti cambiano i libri di testo recandosi al proprio locker.

Un giorno della settimana è dedicato allo sport e per questa attività è obbligatorio indossare la divisa sportiva. Gli studenti si allenano con la propria squadra, scelta in base al periodo scolastico e alle proprie capacità, per gareggiare contro le altre scuole.

Le materie, il piano di studi e le attività extrascolastiche in Australia

Il sistema scolastico australiano è basato sul modello anglosassone. Gli studenti delle superiori possono definire il proprio piano didattico affiancando ai corsi obbligatori altre materie a scelta. In genere le materie obbligatorie sono inglese e matematica. Per le materie facoltative si può scegliere tra un’ampia selezione: dalla biologia alla fotografia digitale, dalle lingue straniere alla cooking class; vi sono inoltre materie più insolite quali falegnameria, meccanica e scienze aerospaziali. A seconda della scuola frequentata, l’offerta può essere più o meno ampia e a volte limitata nel caso in cui alcuni corsi siano al completo.

Una grandissima importanza nelle scuole australiane, sia pubbliche sia private, è rivestita dalle attività extrascolastiche, come gli sport, i club e le associazioni di volontariato. È possibile scegliere tra moltissimi sport come basket, cheerleading, softball, tennis, golf, football, atletica, pallavolo, rugby… Completano l’offerta formativa attività come danza, coro, banda, teatro… Le scuole australiane organizzano anche gite e campi scuola per allenarsi fisicamente e mentalmente.

L’ultimo giorno di scuola dell’ultimo anno, gli studenti di tutta la scuola partecipano alla cerimonia di consegna del diploma da parte del preside della scuola. Per salutare la comunità scolastica, gli alunni preparano un’esibizione, mentre nel pomeriggio prendono parte a una cerimonia in presenza delle famiglie. Si conclude la giornata con un ballo organizzato per festeggiare l’uscita dalla scuola e il conseguimento del diploma.

I voti scolastici in Australia

Le scuole australiane valutano gli studenti con due tipologie di prove:

    • i quiz: prove a sorpresa che verificano l’apprendimento continuativo degli studenti su più argomenti e della durata massima di 30 minuti.
    • le prove scritte: verificano l’apprendimento nel lungo periodo e sono spesso in concomitanza con la conclusione dei terms.

Gli studenti nella maggior parte dei casi vengono esaminati tramite prove scritte e la produzione orale viene utilizzata solo per la presentazione dei progetti o per gli elaborati di gruppo. L’esposizione orale, intesa come valutazione personale, va intesa non come interrogazione ma come esposizione di determinati argomenti davanti all’intera classe. Inoltre il comportamento dello studente e i compiti svolti a casa sono parte integrante della valutazione finale. Se si fallisce un corso si può recuperare la media con le prove successive senza perdere l’anno. L’anno seguente si dovranno però sostenere nuovamente gli esami falliti e superarli.

I voti in Australia sono chiamati grades, e sono espressi in lettere, dalla A alla F. Ogni studente deve raggiungere la sufficienza in tutte le materie, un grade C, che corrisponde al 6 italiano.

Schema di voti australiani a confronto con quelli della scuola secondaria italiana per comprendere meglio il sistema scolastico australiano

Il diploma nella scuola superiore australiana

L’esame finale consiste in una prova scritta di inglese, una seconda prova con tutte le altre materie e due prove a quiz su tutte le materie. Oltre ai crediti accumulati, si sommano i risultati delle singole prove e l’aver conseguito o meno lo studio di una lingua straniera per almeno due anni.

Per i ragazzi che hanno seguito i corsi preparatori all’università, viene dato un voto, detto OP, che va da 1 a 25. Gli studenti con OP pari a 1 possono accedere a qualunque università desiderino, mentre chi ha ottenuto un voto più vicino al 25 potrà accedere solo ad alcuni corsi.

Immergersi nel sistema scolastico australiano e realizzare un sogno nel cassetto

Provare in prima persona che cosa significa vivere come un australiano è il sogno di molti, magari proprio grazie a un anno scolastico all’estero.

La scuola può essere il punto di partenza per scoprire il nuovo mondo che abbiamo deciso di conoscere e l’occasione di partecipare attivamente alle attività proposte dalla comunità locale. Uscire dalla zona di comfort permette di allargare i propri orizzonti e imparare a conoscersi. Può sembrare un salto nel vuoto, ma la scoperta di una nuova strada vale sicuramente la rincorsa!

Articolo scritto in collaborazione con Michela Cutigni

Credi di essere pronto per studiare all’estero? Ecco una sfida per conoscere la risposta.

Scopri di più
Attitude Trail: l primo passo per superare i tuoi confini
Attitude Trail: l primo passo per superare i tuoi confini

Credi di essere pronto per studiare all’estero? Ecco una sfida per conoscere la risposta.

Scopri di più
Sara Nosenzo

Author Sara Nosenzo

Da un'avventura di stage a Bruxelles ho sempre ricercato delle sfide che mi mettessero alla prova. Oggi in WEP mi occupo del mondo digitale e dei social network e nel tempo libero do vita a personaggi nei miei libri.

More posts by Sara Nosenzo